Controllo funzionale: 26 novembre alle porte? Prenotati subito attraverso il modulo ufficiale

La Regione Puglia ha comunicato che in vista del 26 novembre 2016 è necessario compilare un modulo di prenotazione del Servizio di controllo funzionale e regolazione delle macchine irroratrici, in modo tale da certificare l’impegno dell’azienda verso il centro prova.
Il modulo compilato e firmato deve essere poi inviato tramite p.e.c., dal Centro prova accreditato, al responsabile regionale del servizio.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO DI PRENOTAZIONE

QUALE LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO?

DECRETO LEGISLATIVO 14 agosto 2012 , n. 150 .
Attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un  quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi.

Art. 12. Controlli delle attrezzature per l’applicazione dei prodotti fitosanitari
Comma 2: Tutte le attrezzature, impiegate per uso professionale, vanno sottoposte almeno una volta al controllo funzionale entro il 26 novembre 2016. L’intervallo tra i controlli non deve superare i 5 anni fino al 31 dicembre 2020, e i tre anni per le attrezzature controllate successivamente a tale data.
Le attrezzature nuove acquistate dopo il 26 novembre 2011 sono sottoposte al primo controllo funzionale entro cinque anni dalla data di acquisto.

DECRETO 22 gennaio 2014 .
Adozione del Piano di azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, ai sensi dell’articolo 6 del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150 recante: «Attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi».

Paragrafo A.3.1 – Controlli funzionali periodici delle attrezzature, regolazione o taratura e manutenzione.
Entro il 26 novembre 2016 le tipologie di attrezzature sopra indicate sono sottoposte al controllo funzionale periodico almeno una volta presso un centro prova autorizzato dalle regioni e province autonome. Eseguito il controllo funzionale, il centro prova autorizzato rilascia un attestato dal quale risulta che l’attrezzatura rispetta i requisiti di funzionalità previsti, come indicato nell’allegato II. Ai sensi dell’art. 12, comma 2 del decreto legislativo n. 150/2012, l’intervallo tra i controlli funzionali non deve superare i 5 anni fino al 31 dicembre 2020, e i 3 anni per le attrezzature controllate successivamente a tale data.
Le attrezzature nuove, acquistate dopo il 26 novembre 2011, sono sottoposte al primo controllo funzionale entro 5 anni dalla data di acquisto.
Sono considerati validi i controlli funzionali, eseguiti dopo il 26 novembre 2011, effettuati da centri prova formalmente riconosciuti dalle regioni e province autonome, che siano stati realizzati conformemente a quanto riportato nell’allegato II della direttiva 2009/128/CE.

Paragrafo A.3.3 – Attrezzature da sottoporre a controllo funzionale con scadenze ed intervalli diversi.
Per le macchine utilizzate per la distribuzione di prodotti fitosanitari sulle o lungo le linee ferroviarie, nonché per quelle montate su aeromobili, il controllo funzionale deve essere effettuato almeno una volta all’anno.
Per le attrezzature destinate ad attività in conto terzi il primo controllo si effettua entro il 26 novembre 2014 e l’intervallo tra i controlli successivi non deve superare i 2 anni. Come contoterzista si intende il titolare di un’impresa iscritta come tale presso la camera di commercio.
Le attrezzature nuove sono sottoposte al primo controllo funzionale entro 2 anni dalla data di acquisto.

Paragrafo A.3.4 – Esoneri.
Sono esonerate dai controlli funzionali periodici obbligatori le seguenti attrezzature:
– irroratrici portatili e spalleggiate, azionate dall’operatore, con serbatoio in pressione o dotate di pompante a leva manuale;
irroratrici spalleggiate a motore prive di ventilatore, quando non utilizzate per trattamenti su colture protette.

REGIONE PUGLIA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 8 marzo 2016, n.257
Riorganizzazione del servizio regionale di controllo funzionale e taratura delle macchine in uso per la distribuzione dei prodotti fitosanitari.

  • entro il 26 novembre 2016, tutte le macchine per la distribuzione dei prodotti fitosanitari utilizzate a scopi professionali dovranno essere state sottoposte a “controllo funzionale” almeno una volta;
  • dopo il 26 novembre 2016 potranno essere impiegate per uso professionale soltanto le attrezzature che avranno superato positivamente il controllo;
  • il “controllo funzionale” deve essere effettuato da “Centri Prova” autorizzati, dotati di personale tecnico appositamente formato e di attrezzature idonee a rilevare i parametri di verifica